Dio è Creatore, Signore e Re, confermato: “Io sono il Signore, il vostro Santo, il creatore di Israele, il vostro re” (Is.43:15).

A qualcuno sembra impossibile che Dio mandi pandemie o che faccia morire, punisca o permetta altri eventi tragici. Egli stesso annunciò ai suoi profeti, che da Lui procede ogni cosa: “Ora vedete che io, io lo sono e nessun altro è dio accanto a me. Sono io che dò la   morte e faccio vivere; io percuoto e io guarisco e nessuno può liberare dalla mia mano” (Deut.32:39), “…e io sono Dio, sempre il medesimo dall’eternità. Nessuno può sottrarre nulla al mio potere; chi può cambiare quanto io faccio?” (Is.43:10-13).

L’uomo si è formato un dio a sua somiglianza.

Dio è lo stesso dall’eternità; Egli “Percosse tutti i primogeniti d’Egitto, le primizie del vigore nelle tende di Cam; ma fece partire il suo popolo come un gregge e lo guidò attraverso il deserto come una mandria. Li condusse sicuri e senza timore, mentre il mare inghiottiva i loro nemici. Li fece arrivare alla sua terra santa…” (Sal.78:51-53).

E’ sempre lo stesso Dio, che opera oggi in tutto il mondo, colui che mandò le dieci piaghe contro gli egiziani. E’ scritto che: “…aveva mandato sopra loro l’ardore della sua ira, indignazione, cruccio e distretta; Una mandata d’angeli maligni” (Sal.78:49).

Anche il profeta Isaia, confermò che Dio ha ugualmente creato gli strumenti per la distruzione e devastazione: “Io ho pure ho creato il devastatore per distruggere” (Is.54:16), che è Satana, il quale aspetta solo l’ordine da Dio, per agire contro l’umanità.

Quando Dio ordina e dispone ogni opera per il bene o per il male, tutti i suoi eserciti Gli ubbidiscono. E’ scritto dunque: “…oracolo del Signore – e io sono Dio, sempre il medesimo dall’eternità. Nessuno può sottrarre nulla al mio potere; chi può cambiare quanto io faccio?” (Is.43:12,13).

Dio è l’autore di ogni cosa, solo che, ad eseguire i suoi ordini contro gli empi o in favore dei santi, sono eserciti diversi, ma tutti ubbidienti alla sua Parola, i santi angeli per il bene, infatti “Essi non sono forse tutti spiriti al servizio di Dio, mandati a servire in favore di quelli che devono ereditare la salvezza?” (Ebr.1:14), “…L’ angelo del SIGNORE si accampa intorno a quelli che lo temono, e li libera” (Sal.34:7).

Poiché egli comanderà ai suoi angeli di proteggerti in tutte le tue vie” (Sal.91:11).

Dio avverte che “…io pure ho creato il devastatore per distruggere” (Is.54:16). Tramite i suoi profeti, Dio annunciò la devastazione, che avrebbe mandato sul suo popolo (Israele) e così avvenne “E, quanto a voi, io vi disperderò fra le nazioni e vi inseguirò a spada tratta; il vostro paese sarà desolato e le vostre città saranno deserte” (Lev.26:33; Ez.5:12).

Tutte le profezie si avvereranno, perché Dio ha prestabilito ogni cosa, che si compirà al tempo, che Dio ha stabilito. Molto facile è credere ai falsi profeti, che proclamano pace e benessere, ma Dio ha stabilito di far perire tutti, quelli che non si convertiranno a Lui, come fu per Israele, sarà anche per i popoli pagani.

Esci dal mondo, ravvediti e cerca la verità, che troverai solo in Cristo, Egli disse: “Tutti quelli che il Padre mi dà verranno a me; e colui che viene a me, non lo  caccerò fuori” (Gv.6:37).

L’ira di Dio presto si rivelerà al mondo incredulo. Egli userà anche gli angeli ribelli, che fino a quel giorno saranno tenuti nelle catene e nelle tenebre (2Ptr.2:4: Giuda 6).

Altri spiriti (satanici) Dio li usò e li usa per provare i suoi figli, come fece con il suo servo Giobbe. Moltissimi sono quelli riservati per distruggere e devastare il mondo negli ultimi sette anni, quando saranno liberati. Dio li userà, secondo la rivelazione ai suoi profeti, quando saranno liberati dal pozzo, che li trattiene; infatti è scritto “…egli aprì il pozzo dell’Abisso e salì dal pozzo un fumo come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l’atmosfera” (Ap.9:2).

Avranno da Dio l’ordine di tormentare gli uomini, ma di non ucciderli “Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento dello scorpione quando punge un uomo” (Ap.9:5). Tutti gli spiriti non possono agire, come loro vorrebbero, ma si devono attenere al comando dato da Dio. Anche nel caso di Giobbe, Dio diede ordine a Satana, che poteva distruggere tutti i possedimenti di Giobbe, ma non poteva toccare la sua persona (Giob.1:12; 2:6).

Già dal principio della creazione dell’uomo, gli spiriti satanici sono nell’aria e percorrono il mondo, seducendo e facendo del male, ma sempre in ubbidienza a Dio. Infatti, è scritto che Dio: “Scatenò su di loro il furore del suo sdegno, ira, indignazione e tribolazione, una moltitudine di messaggeri di sventure” (Sal.78:49), per punire con tutti i messaggeri o angeli di sventure, che agirono secondo il comando di Dio. Nessuno angelo di Dio o di Satana ha il libero arbitrio di fare ed agire di sua spontanea volontà.

Molti credono che i demoni possono fare quello che vogliono, ma dobbiamo ricordare le indicazioni di Gesù, quando preghiamo: “venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo, anche in terra” (Mt.6:10).

E’ quindi confermato che, nei cieli è fatta la volontà di Dio “Benedite il SIGNORE, voi suoi angeli, potenti e forti, che fate ciò ch’egli dice, ubbidienti alla voce della sua parola!” (Sal.103:20).

Prepariamoci a fare la volontà di Dio anche noi, se desideriamo ricevere salvezza. Prendiamo ad esempio Israele, che quando si rifiutò di ascoltare e mettere in pratica le leggi di Dio, allora fu abbandonato all’esilio nelle mani dei loro nemici, come fu profetizzato “Chi ha abbandonato Giacobbe al saccheggio e Israele in balìa dei predoni? Non è stato forse il SIGNORE? Colui contro il quale abbiamo peccato, nelle cui vie non si è voluto camminare e alla cui legge non si è ubbidito?” (Is.42:24; Rom.11:20; Ger.44:8).

Nessun peccatore sarà lasciato impunito, come avvenne nei giorni di Noè e come fu anche per Israele, quando Dio distrusse tutti gli empi, così avverrà anche oggi la stessa cosa (1Ptr.3:20). Non restare incredulo, ma credi non agli uomini, ma a Dio, perché presto si vendicherà di tutti gli empi e, come è scritto, avverrà “…una terribile attesa del giudizio e l’ardore di un fuoco che divorerà i ribelli” (Ebr.10:27). Sei ancora in tempo a rigettare la menzogna, prima che Gesù rigetti tutti quelli che sono tiepidi e falsi (Ap 3:16). Sappi che: “Dio stabilisce di nuovo un giorno – oggi – dicendo per mezzo di Davide, dopo tanto tempo, come si è detto prima: -Oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori!-“ (Ebr.4:7).

Dio manda a coloro, che non credono, spiriti di menzogna, come avvenne al re d’Israele.  Il profeta Michea venne interpellato dal re di Giuda e Gerusalemme, Giosafat e da Achab, re d’Israele, per combattere contro i Siri. Egli rivelò quanto vide: “L’Eterno disse: -chi sedurrà Achab perché salga e perisca a Ramoth di Galaad?- … Allora si fece avanti uno spirito che si presentò davanti all’Eterno e disse: -Lo sedurrò io- L’Eterno gli disse: -In che modo? Egli rispose: -Uscirò e sarò spirito di menzogna in bocca a tutti i suoi profeti-. L’Eterno gli disse: -Riuscirai certamente a sedurlo; esci e fa’ così” (1Re 22:21,22). Infatti, lo spirito, mandato da Dio, mise la menzogna sulla bocca di tutti i profeti di Baal, convocati da Achab, che credette alle loro menzogne e non a Dio, che aveva parlato, tramite il profeta Michea. Come fu profetizzato dal profeta di Dio, egli morì in battaglia.

La stessa cosa avverrà negli ultimi sette anni della fine, quando Dio manderà uno spirito di menzogna su tutti, quelli che hanno rifiutato la verità, “Perciò Dio manda loro una potenza d’errore perché credano alla menzogna” (2Tes.2:11).

Attenzione a quello che sentiamo e crediamo, se agli spiriti di Baal (Satana) o agli angeli messaggeri di verità, che agiscono in favore di quelli, che devono ereditare la salvezza.

Non lasciamoci prendere perciò da uno spirito di ansia, perché è scritto: “Nell’angoscia, gridarono al SIGNORE ed egli li liberò dalle loro tribolazioni” (Sal.107:19).